E' Psicologa dell’Età Evolutiva (Albo A psicologi Friuli Venezia Giulia n. 2091) e attualmente sta arricchendo ulteriormente la formazione per diventare psicoterapeuta ad orientamento cognitivo-comportamentale a Verona.
La sua esperienza si è concentrata nei Servizi Pubblici (SOC di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza e Clinica Pediatrica, ASUIUD) affiancando per diversi anni una grande professionista (Nerina Fabbro Ph.D, psicologa-psicoterapeuta), della quale dice "che è diventata con il tempo mia mentore e a cui devo molto".
Così nasce la sua volontà di occuparsi dell'età evolutiva: "Le difficoltà che ci si presentavano davanti erano le più disparate, ma c’era un comune denominatore nelle loro storie. Mi sono resa conto che spesso prima di arrivare a situazioni di sofferenza per i bambini e le loro famiglie, poteva essere fatto molto. Ho deciso che avrei dovuto lavorare “a monte”, ben prima di vedere bambini che distruggono classi, di insegnanti che non riescono a gestirli e genitori disperati, prima di vedere giovani pre-adolescenti che cadono in anoressia e hanno bisogno di un sondino per sopravvivere. La mia passione, missione, vocazione e professione sarebbe stata aiutatare i genitori a cercare di fare tutto quanto in loro potere per proteggere i figli dal rischio psicopatologico. Sia chiaro, nessun disturbo mentale è sempre e solo causa di come i bambini sono stati cresciuti, ma i legami precoci sono un come un airbag, un cuscinetto che protegge e a volte previene le ferite più dolorose".
Lavora nel campo della prevenzione e promozione del benessere, supportando le mamme e i papà nel loro ruolo di genitori quanto prima possibile, poiché le competenze genitoriali fanno la differenza sul futuro andamento di salute fisica e psichica del bambino. La ricerca scientifica è chiara su questo punto: è nei primi mille giorni di vita del bambino che le competenze genitoriali sono tra le protagoniste indiscusse di gran parte della “storia” di salute psico-fisica di un bambino. In altre parole, “un buon inizio dura tutta la vita” (The Nurturing Care, OMS, 2018).

PSICOLOGA età evolutiva Accanto alla Donna - Udine

PSICOLOGA età evolutiva Accanto alla Donna - Udine

La modalità di lavoro che ha scelto e pratica, si concentrano molto sul “fare”: "non parleremo e basta di come e perché un bambino piange, dorme, mangia, sorride, vi guarda. Costruiremo assieme il vostro personale modo di essere genitori, come se fosse un vestito su misura che va disegnato e modellato sulla base delle caratteristiche uniche e speciali di ogni famiglia. Diffidiamo sempre da chi ci dice come dovremo fare/essere mamme o papà e non soffochiamo il nostro istinto genitoriale, che spesso è di gran lunga più accurato!" I principi con i quali lavora sono "di assoluto NON GIUDIZIO, professionalità, concretezza, sensibilità, empatia e tutela della privacy".

L’intervento che propone è rivolto a tutti i futuri genitori e neo-genitori, per non perdere la possibilità fondamentale di:

  • Aumentare il vostro livello di benessere e quello del bambino (più in generale i fattori di protezione), diminuendo il rischio di esiti psicopatologici.
  • Conoscere il bambino sotto diverse prospettive, come essere unico e speciale e come far si che la vostra personalità e le sue caratteristiche individuali (temperamento) possano trovare un giusto incastro.
  • Potenziare e rinforzare le competenze delle mamme e dei papà e il proprio senso di autoefficacia genitoriale: aiutare i genitori a riconoscere i bisogni fisiologici, emotivi, relazionali, motori e cognitivi del proprio bambino supportandolo durante la crescita.
  • Focus sul legame di attaccamento: il modo in cui rispondiamo e ci relazioniamo con il bambino nei primi 9 mesi di vita influenza il suo modo di essere e stare al mondo per tutta la vita. Come affronterà l’inserimento a scuola, se riuscirà a regolare il suo sonno, la sua fame, le sue emozioni, se riuscirà a sentirsi sufficientemente sicuro per esplorare l’ambiente, successivamente come sarà il suo funzionamento scolastico, come affronterà le difficoltà della vita e quale partner sceglierà da adolescente e da adulto. E sono solo pochi esempi…!
  • Screening precoce delle principali difficoltà: depressione post-partum, disturbi dell’umore (ansia, depressione etc) e altre forme psicopatologiche.

Affianca le attività nei corsi di accompagnamento alla nascita, conducendo una parte degli incontri sull'emotività, la gestione dei disturbi dell'umore in gravidanza e post-partum, sul legame di attaccamento, sulla genitorialità. Conduce gli incontri nel post-parto relativi allo sviluppo del bambino, all'attaccamento con le figure genitoriali e alle competenze genitoriali. All'interno dei corsi pre-parto è prevista l'offerta del home visiting (la visita a domicilio dopo il parto) per tutte le donne del corso.