Cos’è la lombalgia e come prevenirla

Con il termine lombalgia, ovvero “mal di schiena’’, si intende il dolore del tratto lombo-sacrale della colonna vertebrale che colpisce il 90% della popolazione almeno una volta nella vita.

Il dolore lombare non è una malattia specifica, ma un termine generico che comprende tante cause diverse. La lombalgia può essere provocata da tanti disturbi diversi, spesso l’origine si trova in contratture muscolari o nelle infiammazioni osteo-tendinee altre volte invece il dolore origina da problematiche agli organi interni.

Una possibile complicazione della lombalgia è l’evoluzione verso la lombo-sciatalgia, con dolore irradiato lungo l’arto inferiore. In questo caso è frequente associare il fenomeno alle ernie discali, ma spesso il problema è dovuto a cause più periferiche come muscoli che, contratti, irritano il nervo durante il suo decorso.

Nella donna il dolore lombare è spesso causato da motivi ginecologici come ad esempio la sindrome premestruale, la gravidanza o l’endometriosi.

Le cause del mal di schiena ad inizio gravidanza sono l’allungamento eccessivo di tendini e legamenti, spostamento del centro di gravità in avanti che provoca un rapido cambio di postura, aumento di peso, aumento della flessibilità dei legamenti nella zona pelvica a causa del progesterone con minor stabilità delle articolazioni, infezioni delle vie urinarie e stress.

LOMBALGIA GRAVIDANZA-ACCANTO ALLA DONNA

Che cosa fare per porre rimedio?

Il primo rimedio in caso di lombalgia acuta è il riposo. Ci sono due posizioni indicate: sdraiati a pancia in giù con il cuscino sotto il bacino o a pancia in su con un cuscino sotto la testa e uno sotto le ginocchia. Non rimanere più di 3 giorni a letto.

Fare un bagno o una doccia caldi: il calore può aumentare l’elasticità dei muscoli e riduce le contratture. Questo rimedio della nonna aumenta la circolazione sanguigna e aiuta a rilassarsi, inoltre allevia lo stress.

Spesso il dolore lombare cronico è causato da posture scorrette e da un disequilibrio muscolare nello svolgere i movimenti della vita quotidiana, per questo la ginnastica posturale specifica, lo stretching  e il recupero funzionale del Core Stability  sono degli ottimi rimedi a lungo termine per prevenire e curare il mal di schiena in tutte le fasi della vita.

Inoltre quando il mal di schiena è passato, il nuoto e le passeggiate sono utili per prevenire le recidive.

GINNASTICA IN GRAVIDANZA PER LOMBALGIA-ACCANTO ALLA DONNA

La ginnastica posturale e l’equilibrio lombo-pelvico

La ginnastica postulare e il recupero funzionale comprende una serie di esercizi atti ad allungare le strutture muscolo-tendinee che, a seguito di posture scorrette si sono accorciate nel tempo, ma soprattutto a riattivare i cosiddetti muscoli “ stabilizzatori” locali o globali; infatti fin troppo spesso cattive abitudini e allenamenti sbagliati ci portano ad utilizzare pattern di movimento che utilizzano solo i ‘’mobilizzatori’’ tralasciando  la componente muscolare che ha il compito di lavorare per lungo tempo ovvero le fibre rosse ad attività tonica.

L’equilibrio lombo-pelvico assume una grande importanza in quest’ottica poiché avere una buona stabilizzazione a questo livello ci permette di eseguire i vari movimenti degli arti senza compensare con movimenti scorretti della schiena che poi provocherebbero dolore.

La ginnastica perineale infine rientra quindi nel rinforzo di quei muscoli stabilizzatori che altrimenti verrebbero sostituiti dai grandi muscoli ‘’mobilizzatori’’, come gli adduttori, i quali svolgendo un compito non adatto andrebbero in sofferenza causando altre problematiche a catena.

Esiste un ruolo del pavimento pelvico molto importante nei riguardi della stabilità della colonna lombare e del bacino, del quale si è avuta indicazione sufficientemente precisa e oggettiva abbastanza recentemente (Richardson et al. 1999.) Si è dimostrato che la presenza di un adeguato tono muscolare del pavimento pelvico è il presupposto per avere una costante partecipazione di quelli che sono definiti muscoli stabilizzatori profondi della colonna lombare e del bacino: muscolo trasverso dell’addome, muscolo multifido lombare.

Il lavoro sui quattro protagonisti del meccanismo stabilizzatore (Total Core) rappresenta un momento fondamentale nel recupero funzionale della colonna lombare, nella prevenzione e nel trattamento della continenza sferica (prolasso degli organi pelvici) e nel contempo garantisce i meccanismi della minzione e della defecazione (Richardson 1999).

È importante quindi considerare il corpo nella sua globalità poiché ogni parte è interconnessa alle altre, prendere coscienza della propria corporeità e del proprio equilibrio è il primo passo per il vero benessere!

GINNASTICA PELVICA PER L'EQUILIBRIO LOMBO-PELVICO-ACCANTO ALLA DONNA

A cura della fisioterapista: Cosmaro Giulia