Conosci il pavimento pelvico?

Il pavimento pelvico è il complesso costituito da muscoli, tendini e legamenti che chiude inferiormente la cavità addomino-pelvica e che svolge numerose funzioni importanti per il benessere e la qualità della vita della donna. Sostiene e mantiene in sede gli organi pelvici (vescica, utero, retto), permette la continenza urinaria e fecale, ha un ruolo attivo nel parto e nella sessualità. Scopri l’importanza della ginnastica del pavimento pelvico dopo la gravidanza per la tua salute!

pavimento pelvico-accantoalladonna

Che effetti hanno la gravidanza e il parto sul pavimento pelvico?

La gravidanza sottopone il pavimento pelvico ad uno sforzo aggiuntivo. Infatti l’utero gravidico, il feto, il liquido amniotico e la placenta aumentano il peso che i muscoli pelvici devono sostenere.

gravidanza-e-pavimentopelvico

Il pavimento pelvico ha un ruolo attivo durante il periodo espulsivo; per questo motivo il parto comporta un certo livello di traumatismo, specialmente in caso di lacerazioni che coinvolgono i muscoli, in caso di episiotomia o di parto operativo con ventosa.

Quali sono le conseguenze?

Molte donne dopo la gravidanza sviluppano una incontinenza urinaria da sforzo. Questo tipo di incontinenza è dovuta all’ipotonia dei muscoli del pavimento pelvico ed è caratterizzata dalla perdita di piccole quantità di urina in concomitanza con eventi che causano un improvviso aumento della pressione endoaddominale: starnuti, colpi di tosse, risate, sollevamento di pesi. Anche se l’incontinenza urinaria non si verifica, le donne che hanno già avuto una gravidanza hanno comunque un rischio più elevato di svilupparla qualora incorressero in un altro fattore di rischio (una seconda gravidanza, la menopausa, un’improvviso aumento o calo di peso…). Inoltre l’ipotonia dei muscoli pelvici può causare una ridotta sensibilità durante i rapporti sessuali e difficoltà nel raggiungimento dell’orgasmo.

Il ruolo della ginnastica del pavimento pelvico

La ginnastica pelvica è consigliata a partire da 6-8 settimane dopo il parto; in caso di lacerazioni o episiotomia, è opportuno aspettare la completa cicatrizzazione della ferita. La ginnastica del pavimento pelvico permette di recuperare la funzionalità della muscolatura pelvica e di prevenire o risolvere le problematiche legate all’ipotonia, quali l’incontinenza urinaria da sforzo e la ridotta sensibilità durante i rapporti. La ginnastica pelvica è dunque un importante strumento di prevenzione. Si può fare sia in gruppo sia individualmente. Gli esercizi sono mirati a:

  • la presa di coscienza dei propri muscoli pelvici
  • la ritonificazione della muscolatura
  • l’eliminazione delle sinergie agoniste e antagoniste

Chiedi alla tua ostetrica una valutazione del tuo pavimento pelvico e consigli sulla ginnastica pelvica!