La preparazione perineale al parto

I muscoli del pavimento pelvico e i tessuti perineali sono direttamente coinvolti nel parto: infatti i muscoli pelvici, insieme agli addominali, sono attivati per garantire le spinte nel periodo espulsivo, mentre i tessuti del canale del parto e del perineo si distendono durante il passaggio del feto. Garantire una buona tonicità ed elasticità di queste strutture ti permetteranno di:

  • affrontare più efficacemente il periodo espulsivo;
  • ridurre il rischio di lacerazioni e di episiotomia;
  • ridurre il rischio di incontinenza urinaria in gravidanza e dopo il parto.

Tonificare i muscoli pelvici

Ti consigliamo di garantire una buona tonificazione dei muscoli pelvici già in gravidanza (e possibilmente anche prima), attraverso la ginnastica pelvica. Molti corsi pre-parto prevedono questo tipo di ginnastica all'interno del loro percorso. Gli esercizi pelvici non sono difficili da effettuare; tuttavia non è sempre facile individuare i muscoli corretti da attivare o i movimenti adeguati, dato che non siamo abituati a utilizzarli in maniera volontaria. Per questo motivo sarebbe meglio non effettuarli in autonomia completa, ma farteli spiegare da un professionista: un'ostetrica o un fisioterapista.

Ginnastica pelvica-Accanto alla Donna

Ginnastica pelvica-Accanto alla Donna

Elasticizzare i tessuti perineali

Garantire una buona elasticità dei tessuti del perineo attraverso il massaggio perineale ti permette di ridurre il rischio di lacerazioni spontanee o di ricorso all'episiotomia dovuti ad un'eccessiva rigidità tissutale. Puoi effettuarlo dalla 34 settimane di gravidanza, utilizzando un olio naturale (per esempio l'olio di mandorle). Ti consigliamo di metterti in una posizione comoda (semiseduta, o supina con dei cuscini sotto il bacino) in modo da avere un accesso più facile alla zona perineale. Prenditi del tempo per rientrare in confidenza con questa zona del tuo corpo; successivamente puoi procedere con il massaggio:

  1. per cominciare massaggia con movimenti circolari e a mezzaluna, con l'indice e il medio, la zona tra la vagina e l'ano;
  2. inserisci il pollice in vagina, appena oltre l'introito vaginale, e applica un massaggio a mezzaluna lungo il bordo inferiore;
  3. con il pollice in vagina applica una pressione verso il basso, dall'interno all'esterno  del canale vaginale, mimando il movimento della testa fetale.
    massaggio perineale

    massaggio perineale

Inoltre se è presente del tessuto cicatriziale da un precedente parto massaggia la cicatrice tra pollice e indice. Fai questo massaggio tutti i giorni per qualche minuto: sentirai che giorno dopo giorno i tessuti diventeranno più elastici e malleabili. Se hai dei dubbi o delle difficoltà, non esitare a rivolgerti alla tua ostetrica per avere chiarimenti e spiegazioni. Esistono anche degli strumenti sanitari che permettono di abituare progressivamente i tessuti alla distensione del parto per prevenire l'episiotomia e le lacerazioni.Si tratta di strumenti da utilizzare sotto la supervisione di un professionista: chiedi alla tua ostetrica informazioni al riguardo!

Nei nostri corsi pre-parto a Udine, Gemona e San Daniele insegniamo gli esercizi di ginnastica pelvica e le tecniche di massaggio perineale; inoltre offriamo un percorso di preparazione perineale al parto con utilizzo di strumenti sanitari presso il nostro ambulatorio. Contattaci per avere ulteriori informazioni!

 

I commenti sono chiusi